info@fiorieredaesterno.it

Consigli utili per l’orto in vaso

Consigli utili per l’orto in vaso

Oggi molte persone vivono in appartamento, e quindi l’idea di avere un orto o un giardino rigoglioso è impossibile da realizzare…o quasi!

Infatti non tutto è perduto. Ci sono oggi tantissime soluzioni ideali che si adattano a tutti i tipi di spazi nei terrazzi o giardini pensili, per fare in modo che anche chi vive in città non debba rinunciare ad avere fiori e piante commestibili a portata di mano.

Anche per chi vuole coltivare delle piante commestibili o delle verdure, è infatti possibile oggi farlo anche avendo un terrazzo.

Questo grazie alla coltivazione in vaso e al giardino e orto verticale.

La coltivazione in vasohttp://www.lacasadeitesori.com/ ), a dispetto di quanto si creda, non è limitante per la crescita delle nostre piante. Coltivare piante da orto in vaso ad esempio può essere addirittura più facile che farlo nella terra, e inoltre gli ortaggi sono maggiormente facili da gestire della maggior parte di fiori e piante da giardino e ci danno anche molte soddisfazioni, producendo per noi prodotti sani e biologici che possiamo poi gustare sulla nostra tavola.

Per creare un orto in vaso bisogna però tenere a mente poche fondamentali regole, ovvero che gli ortaggi devono avere una buona esposizione al sole per tutto l’arco della giornata, però se il terrazzo è esposto a sud durante l’estate è meglio riparare nelle ore più calde le piante con un telo o una tettoia dato che in vaso potrebbero soffrire di surriscaldamento e di carenza idrica più facilmente che in terra.

Inoltre a seconda del tipo di piante che vogliamo piantare, si devono considerare gli spazi a disposizione dove posizionarle.

Ad esempio piante con un forte accrescimento verticale, tipo i pomodori, i fagioli rampicanti, i cetrioli ecc. trovano una giusta collocazione vicino alle pareti, in modo che non facciano ombra alle altre piante, mentre piante come lattughe da taglio, spinaci, rucola, cavoli, prezzemolo, che hanno una rapida crescita si possono mettere in fianco a piante più vigorose e tardive, e trapiantandole insieme in modo che accrescano insieme senza avere eventuali effetti negativi a causa della necessaria ricerca di luce di entrambe. Poi è fondamentale la dimensione del vaso che va scelta proporzionata alla specie che deve ospitare.

Anche il colore dei contenitori è importante perché se devono essere esposti ai raggi del sole anche in estate nelle ore più calde sarà meglio scegliere quelli con colori chiari, che riducono il surriscaldamento delle radici.

Il ristagno idrico poi è uno dei pericoli maggiori per le vostre piante. Per questo, prima di riempire i vasi con il giusto terriccio, è importante mettere sul loro fondo del materiale che offra un deflusso dell’acqua dai sottovasi come dei cocci, del ghiaino o argilla espansa.

Servirà anche un terriccio concimato, se è da concimare si deve mettere del concime naturale che si trova nei migliori negozi di giardinaggio, alcuni giorni prima di inserire le piantine in modo che esso venga assorbito dal terreno e non vada a toccare le radici delle piante direttamente.

Anche una buona irrigazione è fondamentale per la riuscita di un orto in vaso, la regola principale è che si deve annaffiare il terreno con regolarità e di solito aspettare che sia asciutto prima di procedere con una nuova annaffiatura.

Studiano in questo modo le varie posizioni delle piante e il corretto vaso e terriccio potrete effettuare una perfetta coltivazione in vaso e avere presto un orto in vaso personale che oltre a darvi tante buone e sane verdure da mangiare vi aiuterà anche a ridurre lo stress e a stimolarvi nella gioia di vedere crescere le vostre piantine e poi raccoglierle.