info@fiorieredaesterno.it

Peperoncino in vaso

peperoncino in vaso

Colorati e dalle forme divertenti è un vero piacere creare un orto in vaso con i peperoncini.

Dal meno piccante a quello che solo a vederlo rende i piatti vivaci e saporiti, le tipologie di peperoncino sono molto numerose; alcuni esempi

Quando è consigliata la semina del peperoncino?

Coltivare i peperoncini in vaso è molto semplice e veloce: potrete posizionare i vostri vasetti da giardino su balconi, davanzali, giardini, terrazzi.

Consigliamo un vaso in cemento, a protezione della radice della pianta e quindi dell’arbusto stesso.

Basta anche un piccolo vaso tondo per creare una magnifica composizione floreale di peperoncini colorati.

Il periodo della semina del peperoncino vaso dipende esclusivamente dalla varietà della pianta: in Italia, se volessimo ad esempio l’habanero a luglio, dovremmo piantarlo a febbraio.

Per alcune piante, bisogna ricorrere ad accortezze particolare per tenere sotto controllo l’umidità, la temperatura, luce e composizione del terreno.

La pianta del peperoncino ha numerose proprietà; a partire da quelle mediche:

  • internamente, utilizzato in cucina, aiuta, in dosi normali,  la circolazione sanguigna e a mantenere una giusta pressione. Azione mucolitica ed espettorante, oltre ad essere una buon digestivo stimolando l’appetito.
  • esternamente, a contatto con la pelle, è un vasodilatatore antidolorifico, a volte utilizzato per contrastare l’artrite reumatoide ed alcuni casi di nevralgia (attenzione alla quantità, in dosi massicce può risultare irritante).

L’assunzione può anche aumentare il senso di sazietà.

Sale e peperoncino:

Frullando assieme 1 kg di sale da cucina e polvere di peperoncino, altri aromi essiccati (1 mazzetto): rosmarino, salvia, pepe, aglio, cipolla, alloro, timo ecc. si può ottenere un composto utilissimo per condire carne, verdure, pesce.

Olio al peperoncino:

salutare e soprattutto molto aromatico è ottimo per condire riso, patate, pasta e carne. La preparazione è molto semplice: per 30 giorni si deve mettere al macero peperoncino rosso secco ed olio extravergine di oliva (attenzione, il peperone deve essere totalmente ricoperto dall’olio per evitare la formazione di muffe).

Peperoncino secco:

al sole, al forno, con essiccatore, decine di modi per poter mantenere il peperoncino sempre a portata di mano anche durante l’inverno.

Purè al peperoncino:

Pochi conoscono il purè al peperoncino; piatto umile ma particolamente gustoso e saporito.

Potremmo elencare centinaia di piatti a base di peperoncino a partire dai dolci alla classica salsa per le pennette all’arrabbiata. 

Buon appetito allora! 😉

      

Vai direttamente ai vasi consigliati per coltivare il peperoncino in vaso:

vasi moderni donington 597gp32